USA, licenziamenti in forte calo a marzo

(Teleborsa) – Continuano a scendere i licenziamenti negli Stati Uniti, confermando i segnali di miglioramento del mercato del lavoro americano, dopo il picco toccato a gennaio.

Secondo il rapporto Challenger, Gray & Christmas, le principali società statunitensi hanno annunciato a febbraio un taglio di 48.200 posti di lavoro risultando in calo del 31,7% rispetto al mese precedente. A febbraio i licenziamenti erano stati pari a 61.600 unità (-21,8%).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, licenziamenti in forte calo a marzo