USA, l’economia crea meno posti del previsto ma la disoccupazione cala al 4,1%

(Teleborsa) – L’economia statunitense crea meno posti di lavoro del previsto a ottobre.

Nel mese in esame sono state aperte 261 mila buste paga nei settori non agricoli (non-farm payrolls), in netto aumento rispetto ai 18 mila di settembre (dato rivisto al rialzo rispetto alla lettura preliminare che aveva indicato un calo di 33 mila unità) ma ben al di sotto delle attese, pari a 325 mila unità.

Lo riporta il Bureau of Labour Statistics, secondo cui gli occupati del settore manifatturiero sono aumentati di 24 mila unità (19 mila il consensus) dopo i +6 mila registrati a settembre (dato rivisto al rialzo rispetto ai -1.000 indicati in precedenza).

Sorprende, invece, il tasso di disoccupazione che scende al 4,1%, vicino ai minimi di 17 anni, rispetto al 4,2% del mese precedente. Il numero di disoccupati totali cala di 281 mila a 6,520 milioni.

Le retribuzioni medie orarie, infine, sono rimaste invariate a 34,4 dollari, come da attese.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, l’economia crea meno posti del previsto ma la disoccupazion...