USA, le vendite di case frenano meno del previsto

(Teleborsa) – Rallenta il passo la crescita delle vendite di case negli Stati Uniti a gennaio, dopo l’exploit del mese di dicembre, motivato forse dall’esigenza di accaparrarsi un mutuo a tassi ancora contenuti, dopo il primo aumento operato dalla Fed.

Il dato, comunicato dall’Associazione Nazionale degli Agenti Immobiliari (NAR) USA, ha mostrato un modesto incremento dello 0,4% a 5,47 milioni di unità rispetto ai 5,45 milioni di dicembre. Il dato risulta superiore ai 5,32 milioni attesi dagli analisti.

La crescita modesta di gennaio si confronta con un +12,1% rivisto a dicembre (+14,7% il preliminare) e con un -2,9% del consensus.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, le vendite di case frenano meno del previsto