USA, Jim Bridenstine si è dimesso da capo della NASA

(Teleborsa) – Così come aveva annunciato all’indomani della vittoria di Joe Biden alle elezioni di novembre, Jim Bridenstine ha lasciato la carica di amministratore capo della NASA. Ha salutato e ringraziato tutti con un video, pubblicato sui social durante la cerimonia di insediamento del neo presidente degli Stati Uniti.

Bridenstine, nominato a capo dell’agenzia spaziale americana nel settembre 2017 da Donald Trump, aveva annunciato la decisione di lasciare motivando la scelta con la necessità per la NASA di avere un capo in maggiore sintonia con la nuova amministrazione.

Bridenstine ha detto che quello su cui ha lavorato e sui cui la NASA dovrebbe basare il proprio futuro è “eliminare le divisioni e ottenere il supporto bipartisan e apolitico” per poter lavorare meglio con partner privati e internazionali. Il focus così non sarebbe solo sui cambiamenti da una amministrazione all’altra, ma nel corso dei decenni e delle generazioni.

Prima di diventare capo della NASA, Bridenstine era stato eletto alla Camera nelle fila dei repubblicani, dopo una carriera nella marina e nell’aeronautica militare e un breve passaggio nel settore privato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, Jim Bridenstine si è dimesso da capo della NASA