USA, inflazione ottobre +6,2% su anno. Al massimo dal 1990

(Teleborsa) – Aumenta sopra le attese l’inflazione su base mensile negli Stati Uniti a ottobre. Secondo il Bureau of Labour Statistics (BLS) americano, i prezzi al consumo hanno registrato un incremento dello 0,9% su base mensile, leggermente sopra il +0,6% del consensus e il +0,4% di settembre. L’indice energetico è aumentato del 4,8% nel corso del mese, con quello della benzina che ha segnato un +6,1%; l’indice alimentare è aumentato dello 0,9%.

Su base annua, la crescita dell’inflazione è stata del 6,2%, superiore al +5,4% del mese precedente e al +5.8% atteso dal mercato. Si tratta del tasso più elevato dal novembre 1990. L’indice energetico è aumentato del 30% negli ultimi 12 mesi e l’indice alimentare è aumentato del 5,3%.

Il “core” rate, ossia l’indice dei prezzi al consumo depurato delle componenti più volatili quali cibo ed energia, più osservato dalla FED, ha registrato un aumento dello 0,6% su base mensile, uguale al consensus (+0,4%) e superiore al mese precedente (+0,2%). Il dato tendenziale attesta un aumento del 4,6%, anche in questo caso superiore alle aspettative (+4,3%). Il mese prima si era registrato un +4%.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, inflazione ottobre +6,2% su anno. Al massimo dal 1990