USA, immatricolazioni auto: a giugno Ford e Fca a segno più

(Teleborsa) – A giugno, Ford Motor ha registrato un rialzo delle immatricolazioni negli Stati Uniti dell’1,2% su base annua, nonostante un altro forte calo del settore auto; nel mese appena terminato, l’azienda ha venduto 230.635 veicoli. Gli analisti di Cox Automotive attendevano un -1%, quelli di Edmunds.com, invece, un +0,8 per cento. Le auto hanno registrato un -14% a 45.335 unità; le vendite di truck sono salite del 3,2% a 100.683 unità; i Suv hanno registrato un +8,9% a 84.617 veicoli. Quello scorso, è stato il 14esimo mese di fila in crescita, per Ford, su base annua.

FCA +8%, JEEP FA DA TRAINO – Dopo il risultato più che deludente in Italia dove a giugno Fca ha venduto 43.343 auto, il 19,3% in meno dello stesso mese del 2017, performance positiva di Fca Us, divisione statunitense di Fiat Chrysler Automobiles, che ha annunciato di aver venduto a giugno 202.264 veicoli, in rialzo dell’8% rispetto allo stesso mese del 2017; le stime erano per un +7,4 per cento. Le vendite sono state trainate dal brand Jeep, che ha registrato un +19% a 86.989 unità, e da Ram e Dodge, che hanno chiuso il mese, rispettivamente, con un +6% a 51.729 unita’ e un +9% a 46.387 unità. Il marchio Chrysler, invece, ha perso il 32%, scendendo a 13.484 unità; il marchio Fiat ha registrato un calo del 36& a 1.426 veicoli.

Le vendite retail sono state 155.208, il dato migliore per il mese di giugno dal 2004; quello scorso, è stato il miglior mese di giugno mai registrato dai marchi Jeep e Ram Truck. Per quanto riguarda le vetture Fiat, le vendite della 500 sono scese da 995 a 354 unita’ (-64%), quelle della 500L da 184 a 157 (-15%) e quelle della 500X da 553 a 514 (-7%); quelle della Spider sono calate da 510 a 401 unita’ (-21%); il totale e’ stato di un calo da 2.242 a 1.426 unita’. Il marchio Alfa Romeo e’ cresciuto da 1.017 a 2.249 vetture (+121%).

GM: + 4.6% NEL SECONDO SEMESTRE DELL’ANNO – Nel secondo trimestre dell’anno, le immatricolazioni di General Motors negli Stati Uniti sono salite del 4,6% a 758.376 unità, grazie alle ottime vendite di truck e crossover, mentre le attese erano per un +4,5 per cento. La società ha deciso di passare dalla pubblicazione mensile dei dati a quella trimestrale. Su base annuale, le vendite di Chevrolet e Gmc sono aumentate rispettivamente del 6,2 e del 6,6 per cento, mentre le attese erano per un rialzo compreso tra l’1 e il 2 per cento.

LE VENDITE RETAIL – Sono salite del 3% rispetto allo stesso periodo del 2017. Il rialzo trimestrale ha permesso anche di ampliare la fetta di mercato occupata da Gm di 0,5 punti percentuali al 16,6 per cento. Dall’inizio dell’anno, le vendite sono aumentate del 4,2% rispetto allo stesso periodo del 2017, da 1.414.446 a 1.474.170 veicoli.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, immatricolazioni auto: a giugno Ford e Fca a segno più