USA, il petrolio e i beni di consumo fanno ampliare il deficit commerciale

(Teleborsa) – Le importazioni di petrolio e i beni di consumo spingono il deficit commerciale americano ai massimi di 10 mesi.

Nel mese di giugno, la bilancia commerciale, ha mostrato un disavanzo di 44,5 miliardi in aumento dell’8,7% rispetto al rosso di 41 miliardi rivisto di maggio, riflettendo il maggior costo delle importazioni di petrolio e di altri beni di consumo come telefoni cellulari e farmaci. 

Il dato è comunicato dal Bureau of Economic Analysis (BEA) del Dipartimento del Commercio americano e si confronta con le stime degli analisti che erano per una salita più contenuta fino a 43,2 miliardi. 

Le esportazioni di beni e servizi sono aumentate dello 0,3% a 183,2 miliardi, mentre le importazioni sono salite dell’1,9% a 227,7 miliardi di dollari.

USA, il petrolio e i beni di consumo fanno ampliare il deficit co...