USA, dati sul lavoro deludenti allontanano il tapering della FED

(Teleborsa) – La diffusione di importanti dati macroeconomici sul mercato del lavoro USA ha fatto salire le quotazioni degli indici azionari a stelle e strisce. Non perché questi fossero migliori del previsto, ma l’opposto: la crescita dei posti di lavoro più debole del previsto ha attenuato i timori per l’eccessivo surriscaldamento dell’economia, che innescherebbe un precoce inasprimento della politica monetaria da parte delle FED (il cosiddetto tapering). Per questo, nella seduta di venerdì, a guidare i guadagni a Wall Street sono stati i titoli tecnologici.

L’US Bureau of Labor Statistics (BLS) ha comunicato, prima dell’apertura del mercato, che nel mese di maggio si è registrato un aumento di 559 mila nuovi posti di lavoro nei settori non agricoli, dato peggiore rispetto alle attese del consensus (+650 mila nuove buste paga). Il tasso di disoccupazione è invece sceso dal 6,1% al 5,8% (contro aspettative per un 5,9%).
“Il mercato ha reagito con acquisti sull’azionario e vendite sul dollaro, guidato dalla convinzione che il recupero dei livelli pre-pandemici per il mondo del lavoro sarà molto graduale e gli obiettivi della FED non sono ancora raggiunti – ha commentato Filippo Diodovich, senior strategist di IG Italia – Questo porta a pensare che nel prossimo meeting della FED del 15/16 giugno il presidente della Federal Reserve Jerome Powell lascerà le strategie monetarie invariate, con gli acquisti nel piano di quantitative easing fermi a 120 miliardi di dollari mensili”.

Secondo Ben Laidler, market analyst di eToro, non bisogna temere il Taper Tantrum, ovvero un’impennata dei rendimenti dei titoli del Tesoro USA simile a quella del 2013 (risultante dall’annuncio di Ben Bernanke di un futuro tapering della politica di quantitative easing). “I futures sul Federal fund stanno già prezzando una probabilità superiore al 60% di rialzo dei tassi di interesse per il prossimo anno – ha osservato Laidler – Gli ultimi verbali della FED hanno messo in evidenza come i suoi membri si stiano preparando a parlare di tapering. I mercati odiano le sorprese, ma in questo caso molto sembra essere già scontato”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, dati sul lavoro deludenti allontanano il tapering della FED