USA, Corte Suprema: sales tax sulle vendite online

(Teleborsa) – Gli stati americani potranno chiedere ai Gruppi che vendono online che non hanno una sede fisica sul loro territorio di pagare la cosidetta sales tax. Lo ha stabilito oggi, 21 giugno la Corte Suprema degli Stati Uniti. La sales tax ha come oggetto le transazioni riguardanti prodotti e servizi acquistati dal consumatore finale.

La mossa della Corte Suprema ribalta vecchie decisioni e dà ragione al South Dakota che aveva chiesto l’intervento del massimo organo giudiziario statunitense a favore di legge approvata nel 1992 che prevedeva l’imposizione della “Internet sales tax”.

I gruppi retailer e dell’e- commerce si erano opposti a quella legislazione sostenendo che il calcolo della sales tax per migliaia di giurisdizioni locali sarebbe stato troppo oneroso.

A pagare oggi a Wall Street, la decisione sono i titoli dei big dell’e-commerce. Amazon cede lo 0,83%. Fa peggio Ebay che scivola del 2,52%. 

USA, Corte Suprema: sales tax sulle vendite online