USA, case più care a febbraio

(Teleborsa) – Il comparto immobiliare statunitense si conferma in salute a inizio 2018.

Nel mese di febbraio l’indice FHFA elaborato dalla Federal Housing Finance Agency, che misura i prezzi delle abitazioni statunitensi, è aumentato dello 0,6% a livello mensile dopo il +0,9% rivisto di dicembre (+0,8% la prima lettura). Il dato è superiore alle attese degli analisti che erano per una crescita dello 0,5%.

Su base annua l’indice, calcolato sui prezzi dichiarati degli immobili all’accensione del mutuo presso Fannie Mae e Freddie Mac, ha mostrato un incremento dei prezzi del 7,2%, in lieve decelerazione rispetto al 7,3% precedente.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, case più care a febbraio