USA, Casa Bianca soddisfatta dei dati sul mercato del lavoro

(Teleborsa) – Il mercato del lavoro statunitense è migliorato molto più di quanto atteso qualche anno fa da molti economisti.

Lo ha detto Jason Furman, presidente del Council of Economic Advisers della Casa Bianca, nel consueto commento ai dati sul Job Report diffusi oggi che hanno mostrato una discesa del tasso di disoccupazione al 4,9% per la prima volta da febbraio 2008.

“La partecipazione alla forza lavoro è rimasta sostanzialmente stabile nell’ultimo anno, mentre solo due anni fa molti economisti prevedevano che la disoccupazione sarebbe rimasta al di sopra di questo livello fino al 2020” ha detto Furman, sottolineando che sono stati creati meno posti di lavoro degli ultimi mesi, “ma a un ritmo superiore a quello necessario per tenere basso e stabile il tasso di disoccupazione”.

“La cosa più importante è che i salari sono cresciuti del 2,5% nell’ultimo anno e del 2,9% annualizzato negli ultimi sei mesi, il risultato migliore da quando è iniziata la ripresa”, ha poi dichiarato l’economista, aggiungendo che “c’è comunque ancora lavoro da fare per creare altri posti di lavoro e fare crescere più rapidamente i salari”.

Il consigliere economico del Presidente Barack Obama ha poi ricordato che sono stati creati 14 milioni di posti di lavoro in 71 mesi di crescita consecutivi, la serie migliore di sempre.

USA, Casa Bianca soddisfatta dei dati sul mercato del lavoro