USA, calo inaspettato per il PIL nel primo trimestre 2018

(Teleborsa) – L’economia americana cresce a un ritmo meno robusto del previsto nel 1° trimestre del 2018.

Il PIL statunitense è stato rivisto al ribasso al 2% rispetto al +2,2% della seconda lettura. La lettura finale, diffusa oggi dal Dipartimento del Commercio americano, è inferiore alle attese del mercato che erano per una conferma della seconda lettura a +2,2%. Nel 4° trimestre del 2017 l’economia era cresciuta del 2,9%.

La crescita è frenata dai consumi, che segnano un +0,9% dal +4% registrato nel trimestre precedente. I profitti delle imprese sono invece saliti dell’8,7% in forte aumento rispetto a quanto registrato nel trimestre precedente (+1,7%). Superate ampiamente le stime di consensus, che erano per un rafforzamento fino al +5,9%.

Anche il PCE price index, una misura dell’inflazione, è stato rivisto al ribasso al +2,5% rispetto al +2,7% della seconda lettura, inferiore al 2,6% stimato dagli analisti. In linea con le attese invece l’indice PCE core che ha registrato un +2,3%, comunque in ribasso rispetto al 2,5% rivisto della lettura precedente.

A poco meno di un’ora dall’apertura di Wall Steet, i futures sui principali indici USA si mostrano negativi. Il futures sul Dow Jones cede lo 0,44%, quello sullo S&P500 cala dello 0,37%, mentre quello sul Nasdaq segna una flessione dello 0,48%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, calo inaspettato per il PIL nel primo trimestre 2018