USA, Biden ha svelato il suo piano di aiuti all’economia da 1.900 miliardi

(Teleborsa) – Vale oltre 1.900 miliardi il piano del presidente eletto Joe Biden, che si insedierà alla Casa Bianca il 20 gennaio, per rilanciare il Paese e offrire aiuto alle persone più colpite dalla crisi economica. La somma che Biden spera di ottenere è nell’ordine di grandezza di quella chiesta dai Democratici la scorsa estate, anche se sono poi dovuti scendere a patti con i Repubblicani e quasi dimezzarla per farla approvare dal Congresso a fine 2020.

Anche se i Dem controllano ora i due rami del parlamento, sarà difficile far passare un piano così ambizioso, in quanto al Senato i seggi sono 50-50 e i Democratici possono contare solo sul voto di Kamala Harris per averne uno in più dei Repubblicani: basterà una sola defezione per rendere il piano inattuabile.

Il pacchetto Biden include più di 400 miliardi di dollari per combattere direttamente la pandemia, compresi i soldi per accelerare la diffusione dei vaccini e per riaprire in sicurezza le scuole entro 100 giorni e 350 miliardi di dollari per aiutare i governi statali e locali a colmare le carenze di bilancio. Il piano prevede inoltre pagamenti diretti di 1.400 dollari agli individui, indennità di disoccupazione più generose, congedi retribuiti e sussidi per i costi di assistenza all’infanzia. I 1.400 dollari si andrebbero ad aggiungere ai 600 approvati dal Congresso a dicembre e distribuiti all’inizio di questo mese, per un totale di 2.000 dollari.

“Durante questa pandemia, milioni di americani, non per colpa loro, hanno perso la dignità e il rispetto che derivano da un lavoro e uno stipendio – ha detto Biden in un discorso alla nazione – C’è un vero dolore che travolge l’economia reale”. “La salute della nostra nazione è in gioco, (il piano) non costa poco, ma non attuarlo ci costerà caro“, ha aggiunto.

Il piano è stato lodato dai gruppi più progressisti e dalla principale lobby economica della nazione, la Camera di Commercio degli Stati Uniti. “Applaudiamo l’attenzione del presidente eletto sulle vaccinazioni e sui settori economici e le famiglie che continuano a soffrire mentre la pandemia infuria”, ha detto la Camera in un comunicato. Per non ora non ci sono reazioni da parte dei Repubblicani, ma si prevede che faranno presto sentire la propria voce soprattutto sulla parte di piano che include aiuti ai governi statali e locali: questo era diventato un punto critico delle negoziazioni di fine 2020, ed era stato stralciato dal provvedimento approvato a fine anno.

Il piano Biden prevede anche il prolungamento di misure chiave a supporto delle fasce più deboli della popolazione, visto il perdurare della pandemia. Vorrebbe estenderebbe la moratoria federale sugli sfratti, che scadrà alla fine di gennaio, al 30 settembre, prolungare l’aumento del 15% del valore dei buoni alimentari fino a settembre, invece di farlo scadere a giugno, sovvenzionare fino a settembre i premi di coloro che hanno perso la loro assicurazione sanitaria basata sul contratto lavoro e ripristinare le indennità retribuite di malattia e congedo familiare scadute alla fine di dicembre fino al 30 settembre.

Inoltre, Biden chiederà al Congresso di aumentare il salario minimo a 15 dollari l’ora, di porre fine al salario minimo tipped (ovvero che tiene conto delle mance) e al salario minimo inferiore per le persone con disabilità.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, Biden ha svelato il suo piano di aiuti all’economia da 1.90...