Ursula von der Leyen al Maxxi: ricostruire Ucraina obbligo morale, avanti con Green Deal

(Teleborsa) – Ricostruire l’Ucraina è un “obbligo morale”. Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, all’apertura del festival Internazionale New European Bauhaus in corso al Maxxi a Roma. “Questo pomeriggio avremo un dibattito tra il sindaco di Mariupol e gli architetti ucraini”, ha affermato la presidente della Commissione, “ricostruiremo l’Ucraina: dobbiamo farlo e lo faremo” perché “è un nostro obbligo morale” che va messo in atto “nel modo giusto, con lo spirito del nuovo Bauhaus europeo”, ha aggiunto.

Von der Leyen nel suo intervento è tornata anche sulla dipendenza energetica europea dalla Russia. “L’economia russa è fondata su gas, petrolio e carbone e noi nell’Ue ne siamo fortemente dipendenti. A causa di questa guerra orribile abbiamo deciso di ridurre la dipendenza. Adesso dobbiamo andare avanti, stare attenti a non restare bloccati con nuovi fornitori e investire massicciamente nelle energie rinnovabili“, ha dichiarato.

“Siamo al limite, per troppi decenni – ha riconosciuto la presidente – abbiamo inquinato, sprecato, estratto e preso dal pianeta più di quello che potevamo ridare e sappiamo che ora serve un cambiamento e per questo c’è il Green Deal europeo“. “Ci siamo accorti che mancava qualcosa: un movimento dal basso delle persone. E per questo il cuore e l’anima del Green Deal europeo è il nuovo Bauhaus europeo”, ha aggiunto.

“E’ incredibile – ha detto Von der Leyen – vedere oltre 200 eventi in programma in questa manifestazione, molti anche in Italia, Paese che voglio ringraziare, perché è entusiasta e in prima linea”.