UPS, acquisti online continuano a spingere ricavi e utili

(Teleborsa) – UPS, società americana di trasporto pacchi e spedizioni internazionali, ha registrato un fatturato pari a 23,4 miliardi di dollari nel secondo trimestre 2021, in aumento del 14,5% rispetto al secondo trimestre del 2020 e contro attese per 23,2 miliardi. L’utile operativo consolidato è stato di 3,3 miliardi di dollari, in crescita del 47,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L’utile per azione è stato di 3,06 dollari nel trimestre, al di sopra delle stime degli analisti di 2,82 dollari.

I ricavi negli USA sono aumentati del 10,2%, trainati da un aumento del 13,4% delle entrate per pezzo dovuto al forte miglioramento di tutti i prodotti. Il margine operativo è stato del 10,9%; il margine operativo rettificato è stato dell’11,6%. Le entrate internazionali sono aumentate del 30%, trainate dall’Europa. Il margine operativo è stato del 24,6%; il margine operativo rettificato è stato del 24,7%.

“Voglio ringraziare tutti i dipendenti UPS per aver messo in atto la nostra strategia e aver fornito elevati livelli di servizio, che hanno alimentato risultati finanziari record nel secondo trimestre – ha affermato Carol Tomé, amministratore delegato di UPS – Attraverso la nostra struttura migliore e non più grande, stiamo facendo avanzare il nostro mondo, consegnando ciò che conta”.

Per il 2021, la società prevede un margine operativo consolidato di circa il 12,7% e un ritorno sul capitale investito di circa il 28%. Inoltre, la società sta riaffermando i suoi piani di allocazione del capitale per il 2021: le spese in conto capitale dovrebbero essere di circa 4 miliardi di dollari; i rimborsi del debito a lungo termine pari a 2,55 miliardi di dollari, l’aliquota fiscale effettiva per il resto dell’anno intorno al 23%.

(Foto: © UPS)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

UPS, acquisti online continuano a spingere ricavi e utili