UpB: ripresa a piccoli passi, consumi e investimenti si stanno “adattando”

(Teleborsa) – “Sulla base dei modelli di breve termine dell’UPB nel primo trimestre del 2021 il PIL sarebbe rimasto pressoché invariato, su valori inferiori per oltre 6 punti percentuali a quelli pre-Covid”. Questa la previsione dell’Ufficio Parlamentare di Bilancio, che nella nota congiunturale di aprile, sottolinea che “dopo lo shock recessivo che ha contrassegnato il 2020, le prospettive economiche a breve e medio termine sono strettamente intrecciate con l’evoluzione della pandemia covid-19 e delle campagne vaccinali in atto per contrastarla”.


Fotografata un’economia italiana che si muove “a piccoli passi verso una difficile ripresa”. L’attività economica – si legge – “risente ancora delle restrizioni alla mobilità e all’attività produttiva, resesi necessarie dal verificarsi di una seconda e poi terza ondata pandemica”. Tuttavia se l’indice sulla mobilità – rileva l’Upb – è sembrato tracciare l’andamento congiunturale del PIL negli ultimi trimestri, “dall’osservazione delle due serie storiche traspare una dinamica del PIL via via migliore di quella della mobilità, per cui sembra che l’attività economica stia risentendo in misura progressivamente inferiore dei vincoli alla mobilità”.

Come in altri Paesi, le famiglie e le imprese si starebbero adattando all’emergenza sanitaria “mettendo in campo modalità alternative di consumo, di lavoro e di produzione compatibili con le restrizioni in atto”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

UpB: ripresa a piccoli passi, consumi e investimenti si stanno “...