United Airlines perde 1,8 miliardi di dollari nel terzo trimestre

(Teleborsa) – Ammontano a 1,8 miliardi di dollari le perdite di United Airlines nel terzo trimestre 2020, vale a dire 25 milioni di dollari al giorno, con ricavi diminuiti del 78% e passeggeri in calo dell’84%. Scenario ben diverso per la compagnia nel corrispondente periodo del 2019 quando guadagnava un miliardo di dollari.

La ripresa dei viaggi d’affari a livelli pre-Covid è rimandata al 2024. Nonostante tutto il ceo di United Airlines, Scott Kirby, pure di fronte a 12-15 mesi di difficoltà, si è detto fiducioso su una ripresa, ancora di là da venire ma certa e promettente.

Ad incoraggiare le prospettive anche le azioni messe in atto in questo periodo di pandemia, con i test rapidi prima di salire a bordo che consentono di operare voli Covid-free tra San Francisco e le Hawaii. Nota positiva l’andamento del traffico cargo che registra un aumento del 50% dei ricavi.

(Foto: aviation_traveler1011)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

United Airlines perde 1,8 miliardi di dollari nel terzo trimestre