Unione Europea e Messico siglano nuovo accordo sul commercio

(Teleborsa) – Nuovo accordo sul commercio, tra Unione europea e Messico.

Praticamente tutti gli scambi di merci tra l’UE e il Messico saranno esenti da dazi, anche nell’ambito del settore agricolo.
Procedure doganali più semplici andranno a vantaggio dell’industria dell’Unione, anche di settori come quello farmaceutico, dei macchinari e delle attrezzature di trasporto. L‘accordo fissa inoltre norme innovative in materia di sviluppo sostenibile. L’Unione europea e il Messico si sono impegnate tra l’altro ad adempiere efficacemente i rispettivi obblighi nel quadro dell’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici. Questo sarà anche il primo accordo commerciale dell’UE ad affrontare la corruzione nel settore privato e in quello pubblico.

L’accordo, una volta messo a punto e approvato, andrà a vantaggio sia delle imprese sia dei consumatori di tutta Europa e farà progredire il programma di politica commerciale basato sui valori dell’UE. L‘intesa innova le relazioni commerciali dell’UE con il Messico, eliminando la maggior parte degli ostacoli al commercio ancora rimasti.

Dall’entrata in vigore del precedente accordo commerciale UE-Messico nel 2000, gli scambi tra l‘Unione e il Messico sono aumentati a un ritmo di circa l’8% all’anno, che ha portato a un aumento complessivo del 148% degli scambi di merci nel corso di detto periodo. Nonostante questi risultati positivi, c’erano ancora ampi margini per migliorare i rapporti commerciali contemplati dal nuovo accordo, esentando dai dazi praticamente tutti gli scambi di merci.

Tra gli elementi principali del nuovo accordo, le esportazioni agricole dell’UE, per esempio pollame, formaggi, cioccolato, pasta e carne di maiale, trarranno il massimo beneficio.

L’accordo include un ampio capitolo su commercio e sviluppo sostenibile, che fissa standard elevatissimi di lavoro, sicurezza e protezione dell’ambiente e dei consumatori, introduce un nuovo dialogo con la società civile in tutti i settori dell’accordo, rafforza le azioni dell’UE e del Messico in materia di sviluppo sostenibile e di cambiamenti climatici, in particolare gli obblighi sottoscritti da entrambe le parti nell’ambito dell’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici e mantiene e tutela pienamente il diritto degli Stati membri di organizzare i servizi pubblici come ritengono opportuno.

L’intesa rappresenta anche un importante passo avanti nell’assicurare alle imprese reciproco accesso al mercato degli appalti pubblici nell’UE e in Messico. Le società dell’UE e del Messico saranno messe su un piano di parità, indipendentemente dal fatto che presentino un’offerta in Messico o nell’UE. Questa apertura va inoltre di pari passo con la creazione di condizioni di parità.

Inoltre il nuovo accordo liberalizzerà gli scambi di servizi, per esempio i servizi finanziari, i trasporti, il commercio elettronico e le telecomunicazioni. L’accordo permetterà inoltre di sviluppare un ambiente favorevole a un’economia basata sulla conoscenza, con un nuovo capitolo sul commercio elettronico. Ciò permetterà di eliminare barriere inutili al commercio online, per esempio l’addebito di dazi doganali quando si scaricano le app, e stabilirà regole chiare per proteggere i consumatori online.

Per quanto riguarda la protezione degli investimenti, l’accordo  ne migliora le condizioni e introduce il nuovo sistema giurisdizionale per gli investimenti che garantisca la trasparenza e il diritto degli Stati di legiferare nell’interesse pubblico, inoltre garantirà che il Messico e l’UE lavorino all’istituzione di un tribunale multilaterale per gli investimenti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Unione Europea e Messico siglano nuovo accordo sul commercio