Unicredit, sold out sull’aumento di capitale

(Teleborsa) – Aumento di capitale riuscito per Unicredit.

E’ stato, infatti, sottoscritto il 99,8% dell’aumento di capitale da 13 miliardi. Lo comunica l’istituto di Piazza Gae Aulenti che sottolinea che “si e’ concluso il periodo per l’esercizio dei diritti di opzione relativi all’offerta” e sono state “sottoscritte complessivamente 1.603.055.740 nuove azioni, pari al 99,8% del totale delle nuove azioni offerte, per un controvalore complessivo pari a 12,968 miliardi.

Al termine del Periodo di opzione risultano, dunque, non esercitati n. 1.469.645 diritti riguardanti la sottoscrizione di n. 3.821.077 Nuove Azioni, pari al 0,2% del totale delle Nuove Azioni offerte, per un controvalore complessivo pari a 30,912 milioni di euro.

I diritti saranno offerti da Unicredit in Borsa per il tramite di Unicredit Bank AG, Milan Branch, nelle sedute del 27 e del 28 febbraio 2017, e nelle sedute del 1°, 2 e 3 marzo 2017, salvo chiusura anticipata dell’offerta in caso di vendita integrale dei Diritti”.

All’appello mancano dunque poco più di 30 milioni. I fatti hanno dato ragione al CEO, Jean Pierre Mustier che si era detto fiducioso sull’operazione anche se la banca non aveva nascosto che la mancata sottoscrizione o la sottoscrizione parziale dell’aumento avrebbe potuto “portare a significativi impatti negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria del gruppo stesso fino a compromettere la sussistenza dei presupposti per la continuità aziendale”.

Unicredit, sold out sull’aumento di capitale