Unicredit sale in attesa dei conti che segneranno la svolta

(Teleborsa) – L’agenda di Federico Ghizzoni, amministratore delegato di Unicredit, segna martedì 9 novembre, ed è il giorno il cui Piazza Cordusio alzerà il velo sui conti del 2015, che per il top manager saranno, per certi aspetti, “superiori a quanto ci aspettavamo”.

“I risultati finanziari del 2015 per Unicredit saranno sicuramente buoni” ha detto Ghizzoni giungendo al congresso Assiom Forex a Torino. “Il business cresce e, il capitale è buono. Siamo soddisfatti, i risultati sono in linea e, per certi aspetti, superiori a quanto ci aspettavamo”.

Ghizzoni non ha, poi, escluso che il gruppo potrebbe utilizzare il nuovo strumento di garanzia sulle sofferenze concordato tra il governo italiano e l’UE. “Stiamo cercando di dare il nostro contributo alla definizione del regolamento. Una volta che sarà chiaro non escludo di utilizzarlo”, ha affermato l’Ad. 

In attesa dei conti e di fronte a prospettive più che positive, il mercato premia il titolo Unicredit che balza del 2,99% rispetto ai valori precedenti.

Lo scenario su base settimanale di Unicredit rileva un allentamento della curva rispetto alla forza espressa dal FTSE MIB. Tale ripiegamento potrebbe rendere il titolo oggetto di vendite da parte degli operatori.

Lo scenario di breve periodo della banca di Piazza Cordusio evidenzia un declino dei corsi verso area 3,559 Euro con prima area di resistenza vista a 3,705. Le attese sono per un ampliamento della fase negativa verso il supporto visto a 3,469.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Unicredit sale in attesa dei conti che segneranno la svolta