Unicredit, presente in assemblea il 60% del captale

(Teleborsa) – Scambia di poco sopra la parità Unicredit, che allunga il passo mettendo a segno un rialzo dello 0,28%, allineandosi alla performance cautamente positiva registrata dagli altri titoli bancari di Piazza Affari.

Nel frattempo, ha preso il via, con la presenza del 60,47% del capitale sociale, tramite il rappresentate designato, l’assemblea ordinaria degli azionisti dell’istituto di Piazza Gae Aulenti. Gli azionisti sono chiamati ad approvare il bilancio 2020 e il rinnovo del CdA. Arriverà quindi l’investitura ufficiale di Andrea Orcel alla carica di amministratore delegato e di Pier Carlo Padoan di presidente. Si voterà anche sulle politiche di remunerazione, con la maxi-retribuzione di Orcel sotto i riflettori.

I principali soci presenti sono: Blackrock, Capital Research and Management Company, Allianz, Norges Bank, ATIC Second International Investment Company, Delfin, Fondazione Cariverona e Fondazione Cassa di Risparmio di Torino.

Cari azionisti, questo è il mio ultimo intervento da presidente di questa straordinaria banca. Il mio mandato, insieme a quello del consiglio, giunge a scadenza. Lascio, dopo una gratificante esperienza di molti anni, un gruppo profondamente rinnovato“. Così il presidente uscente di UniCredit, Cesare Bisoni, nel suo intervento all’assemblea di bilancio della banca.

Lo scenario su base settimanale dell’istituto di credito rileva un allentamento della curva rispetto alla forza espressa dal FTSE MIB. Tale ripiegamento potrebbe rendere il titolo oggetto di vendite da parte degli operatori.

Il quadro tecnico di Unicredit suggerisce un’estensione della linea ribassista verso il pavimento a 8,514 Euro con tetto rappresentato dall’area 8,598. Le previsioni sono per un prolungamento della fase negativa al test di nuovi minimi individuati a quota 8,478.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Unicredit, presente in assemblea il 60% del captale