Unicredit, Palenzona lascia vicepresidenza e apre la strada a revisione governance

(Teleborsa) – Fabrizio Palenzona ha rinunciato, con effetto immediato, alla carica di Vice Presidente del CdA di Unicredit “allo scopo di agevolare le iniziative di revisione della governance programmate per il 2018” ed annunciate da Piazza Gae Aulenti nel corso della presentazione del Piano Strategico lo scorso dicembre.

La revisione della governance di UniCredit, annunciata dal CEO Jean Pierre Mustier, prevede la riduzione del numero dei consiglieri a 15 componenti (ora sono 17) con un solo vicepresidente (da tre).

Intanto dalle comunicazioni Consob, si è appreso che il fondo americano Capital Research and Management finora primo azionista con il 6,725%, è sceso al 4,092% dopo la vendita di azioni effettuata al di fuori dell’aumento di capitale di Unicredit.

Sottoscritto interamente l’aumento di capitale da 13 miliardi di Unicredit. “Si è conclusa – afferma la banca – l’offerta in opzione delle 1.606.876.817 azioni ordinarie di nuova emissione. L’aumento di capitale in opzione risulta integralmente sottoscritto per un controvalore complessivo 12,999 miliardi di euro”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Unicredit, Palenzona lascia vicepresidenza e apre la strada a revision...