Unicredit, Mustier: perimetro banca “stabile”. Ancora da approvare subholding

(Teleborsa) – Il numero uno di Unicredit Jean Pierre Mustier ha ribadito, nel corso della conference call con gli analisti, che la banca non è interessata ad operazioni di M&A nell’arco di questo Piano. “Ribadisco che preferiamo i buyback rispetto all’M&A”, ha chiarito per “evitare qualsiasi speculazione”.

IL CEO ha parlato anche della cessione del 12% di della turca Yapi Kredi, affermando che “non prevede altre operazioni di maggiore rilevanza sul perimetro del gruppo” che definisce “stabile”.

Mustier ha detto che “non è ancora stato approvato” dal CdA il progetto della subholding italiana in cui confluiranno tutte le attività estere, attesa sul tavolo del Board “entro la fine dell’anno”.

Il manager ha parlato anche della diffusione del Coronavirus, prevedendo un impatto “molto limitato” sull’attività della banca e delle trattative con i sindacati per i tagli annunciati che inizieranno “molto presto”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Unicredit, Mustier: perimetro banca “stabile”. Ancora da a...