Unicredit, l’Ad Mustier lavora sul futuro e non è “preoccupato” dall’aumento MPS

(Teleborsa) – Il numero uno di Unicredit Jean Pierre Mustier resta concentrato sul nuovo piano strategico, che sarà finalizzato entro la fine dell’anno, e non sembra affatto preoccupato per l’aumento di capitale dell’istituto. Lo ha detto nel corso della kermesse di Cernobbio il neoeletto presidente della banca. 

Mustier si è detto “per nulla preoccupato” della “vicinanza” dell’aumento di capitale di Banca MPS ed ha dichiarato “sono molto sorridente e molto contento di essere qui e non sono per niente preoccupato”. “Siamo molto focalizzati sullo sviluppo della banca”, ha aggiunto.

MPS si appresta a racimolare circa 5 miliardi a novembre. L’Istituto milanese, invece, dovrebbe ricapitalizzare per una cifra compresa fra 5 ed 8 miliardi all’inizio del 2017, a breve distanza temporale rispetto alla banca senese, secondo i calcoli degli esperti. L’importo ipotizzato dal mercato è variabile e verrà a dipendere dalle cessioni che la banca riuscirà a finalizzare entro la fine dell’anno: dalla vendita di Bank Pekao alla possibile IPO di Pioneer.

Recentemente, Unicredit ha piazzato sul mercato con operazioni lampo il 10% di FinecoBank e di Bank Pekao, un segnale chiaro, a detta degli esperto della volontà di liquidare queste partecipazioni. Altre cessioni potrebbero riguardare il 40% detenuto nella banca turca Yapi Kredi, mentre più controverso è il futuro di Mediobanca, di cui Unicredit è il maggior azionista dopo Vincent Bollorè: in un primo tempo si scommetteva su una incorporazione sul modello “intesa Sanpaolo – Banca Imi”ma ultimamente gli osservatori non escludono neanche la soluzione opposta, di un alleggerimento della presenta in piazzetta Cuccia    

L’Ad di Unicredit si è mostrato reticente a fornire maggiori dettagli sul piano allo studio degli advisor, sull’aumento di capitale e sui rumors che circolano in questo periodo, affermando che “la politica del nostro gruppo è di non commentare mai, né quando sono veri né quando sono falsi”.

Unicredit, l’Ad Mustier lavora sul futuro e non è “preoccupato” dall’aumento MPS
Unicredit, l’Ad Mustier lavora sul futuro e non è “preocc...