Unicredit in rally sui rumors di vendita degli asset austriaci

Effervescente l’istituto di credito, che scambia con una performance decisamente positiva del 3,27%, di riflesso alle speculazioni relative alla possibile vendite degli asset retail austriaci. 

Secondo il quotidiano austriaco Standard, Unicredit starebbe per cedere le attività creditizie dedicate a privati e PMI della controllata Bank Austria a Bawag PSK bank, che fa capo al Cerberus, per 800 milioni di euro.

Una cessione che, pur senza plsusvalenza, dovrebbe accrescere i coefficienti patrimoniali del gruppo. L’operazione si inserirebbe in un più ampio piano di dismissioni che il gruppo si appresta ad annunciare con il nuovo Piano a novembre, per fugare la necessità di un aumento di capitale. 

A livello comparativo su base settimanale, il trend di Unicredit evidenzia un andamento più marcato rispetto alla trendline del FTSE MIB. Ciò dimostra la maggiore propensione all’acquisto da parte degli investitori verso la banca di Piazza Cordusio rispetto all’indice.

La tendenza di breve di Unicredit moderatamente positiva, con area di resistenza individuata a 6,043 Euro e supporto a 5,933. Concreta la possibilità di una reazione verso quota 6,153.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Unicredit in rally sui rumors di vendita degli asset austriaci