Unicredit, fumata grigia per la scelta del nuovo Ad ma c’è l’identikit

(Teleborsa) – Si chiude con qualche passetto avanti, ma senza una scelta definitiva, l’attesissimo Consiglio di Amministrazione di Unicredit, che doveva affrontare anche il tema delle candidature alla carica di Ad.

La riunione è durata 4 ore e l’unica decisione presa è la cooptazione di Sergio Balbinot in Consiglio, in rappresentanza del socio Allianz.

Il nome del successore di Federico Ghizzoni, dimessosi lo scorso 25 maggio, non è ancora saltato fuori, ma il CdA ha tenuto a tracciare il profilo del nuovo CEO: sarà una figura esterna alla banca, con una visione internazionale e strategica, ma anche grande esperienza nel settore bancario, in un momento caratterizzato da grandi cambiamenti del settore.

Come noto, della selezione dei candidati si occupa Egon Zehnder ed alla fine di una prima fase, uscirà dal Comitato nomine una rosa di nomi (massimo 2 o 3), da sottoporre nuovamente all’attenzione del CdA. Una cosa è certa, i contatti fra i soci sono intensi, anche se le divergenze non si sono ancora appianate, ma il tempo stringe e occorre fare in fretta, in una fase così delicata per il settore.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Unicredit, fumata grigia per la scelta del nuovo Ad ma c’&egrave...