UniCredit e BEI, 300 milioni di euro per le piccole e medie imprese italiane

(Teleborsa) – UniCredit corre in soccorso delle piccole e medie imprese italiane (PMI). L’istituto di credito e UniCredit Leasing hanno firmato con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) una nuova linea di finanziamento destinata alle PMI dei settori produttivi e dei servizi, per un ammontare complessivo di 300 milioni di euro.

La firma segue da vicino quella di un’analoga operazione conclusa a febbraio per lo stesso importo, destinata alle imprese italiane di
medie e grandi dimensioni (Mid-Cap).

Il Gruppo UniCredit si impegna inoltre a fornire risorse proprie alle imprese beneficiarie per pari importo, facendo così aumentare il plafond complessivamente a disposizione per il 2018 ad oltre il miliardo di euro; l’accordo appena firmato prevede quindi nuove risorse per 600 milioni di euro messe complessivamente a disposizione delle piccole e medie imprese italiane. 

Il nuovo prestito alle PMI italiane è rivolto ad imprese con un massimo di 250 dipendenti. Saranno finanziati i nuovi progetti e quelli in corso purché non ancora ultimati. Il prestito, che può arrivare a coprire il 100% dell’investimento (con un massimo di 12,5 milioni di euro per progetto) è destinato all’acquisto, la costruzione, l’ampliamento e la ristrutturazione di fabbricati; l’acquisto di impianti, attrezzature, automezzi o macchinari; le spese, gli oneri accessori e le immobilizzazioni immateriali collegate ai progetti, incluse le spese di ricerca, sviluppo e innovazione; la necessità permanente di capitale circolante legata all’attività operativa.

UniCredit e BEI, 300 milioni di euro per le piccole e medie imprese&nb...