Unicredit conferma target al 2019, utile atteso a 4,7 miliardi

(Teleborsa) – Il gruppo Unicredit ha chiuso l’esercizio 2018 con un utile netto rettificato di 3,9 miliardi di euro, in crescita del 7,7% rispetto all’utile rettificato del 2017 “malgrado elevati accantonamenti addizionali a fronte delle sanzioni USA”.

L’utile operativo netto si è attestato a 6,4 miliardi con un incremento del 13,1% sul 2017 e rappresenta il “miglior risultato dal 2008”. I ricavi totali si sono attestati a 19,7 miliardi di euro (-1,1%).

Il CdA proporrà all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo in contanti di 27 centesimi di euro per azione equivalente a un pay-out ratio del 20%. Il CET1 ratio fully loaded a fine 2018 si è attestato al 12,07%.

“UniCredit ha realizzato una performance da record nel 2018, con risultati migliori dell’ultimo decennio. Sono orgoglioso delle nostre ottime prestazioni e dell’impegno dei nostri team, che hanno lavorato instancabilmente per tutto l’anno in un contesto macroeconomico impegnativo” – ha commentato Jean Pierre Mustier, Amministratore Delegato di UniCredit -. “Confermiamo i nostri obiettivi di Gruppo di utile netto a fine 2019 pari a 4,7 miliardi di euro e di RoTE superiore al 9 per cento, con il RoTE della Group Core superiore al 10 per cento. Il Gruppo continuerà a mantenere un importante buffer MDA di 200-250 punti base, con un target di CET1 ratio a fine 2019 pari a 12,0-12,5 per cento”.

Unicredit conferma target al 2019, utile atteso a 4,7 miliardi