Unicredit conferma i dati pubblicati in anticipo. Utile netto in rialzo

(Teleborsa) – Nessuna sorpresa da Unicredit, che per sbaglio il 24 ottobre scorso ha anticipato i conti relativi al 3° trimestre. La banca conferma che il risultato netto rettificato, escludendo la vendita di Pioneer (2,1 mld) e un componente non operativo e non ricorrente della divisione Non Core (80 mln) è aumentato a 838 milioni di euro.

Il CET1 ratio fully loaded è pari al 13,81% alla fine di settembre 2017, grazie alla cessione di Pioneer e alla generazione di utili.

Jean Pierre Mustier, Amministratore Delegato di UniCredit S.p.A., ha commentato i risultati del 3trim17: “In un contesto di miglioramento dell’economia europea e di incoraggianti segnali di crescita in Italia, il nostro utile netto rettificato è cresciuto dell’87 per cento anno su anno. Tutto questo è a testimonianza che il nostro piano Transform 2019 sta generando risultati tangibili e conferma l’andamento sostenuto del business a livello di Gruppo. Grazie alle misure decise adottate negli ultimi 12 mesi e al rilancio delle nostre reti, stiamo assistendo ad una vigorosa dinamica commerciale in tutte le divisioni, con una crescita di 423.000 clienti e con nuovi prestiti erogati per €52 mld dall’inizio del 2017. UniCredit vanta un elevato CET1 ratio fully loaded pari al 13,81 per cento grazie alla vendita di Pioneer e ad una organica generazione di utili. Il de-risking del bilancio continua, con crediti deteriorati netti attualmente pari a €22,3 miliardi, vicini al nostro target di €20,2 miliardi al 2019. Il rapporto di copertura dei crediti deteriorati rimane solido al 56,5 per cento. Il ridotto costo del rischio si attesta a 53 pb nel trimestre e stimiamo che sia compreso tra 55 e 60 pb per l’intero anno. Il progresso di Transform 2019, grazie all’impegno di tutti i dipendenti di UniCredit e alla velocità con cui stiamo implementando i cambiamenti, è ampiamente confermato dal miglioramento del rating di UniCredit S.p.A da parte di S&P a BBB con outlook stabile”.

Unicredit conferma i dati pubblicati in anticipo. Utile netto in rialzo
Unicredit conferma i dati pubblicati in anticipo. Utile netto in ...