Unicredit colloca il 10% del capitale di FinecoBank

(Teleborsa) – Novità in casa Unicredit.  Jean Pierre Mustier, nuovo Amministratore Delegato della banca, come promesso avvia una profonda revisione della strategia del Gruppo.

La revisione strategica, discussa oggi dal Consiglio di Amministrazione riguarderà tutte le principali aree della banca “al fine di rafforzare ed ottimizzare la dotazione di capitale del Gruppo, migliorarne la redditività, garantire una continua evoluzione delle attività di business e mantenere la flessibilità necessaria a cogliere tutte le opportunità di generazione di valore”, spiega la banca.

“Attenzione specifica sarà dedicata all’opportunità di ottimizzazione del capitale, ad una aggiuntiva riduzione dei costi, al cross-selling fra le diverse entità del Gruppo e, soprattutto, all’ulteriore miglioramento della disciplina nella gestione del rischio.

In questo contesto, la banca di Piazza Cordusio annuncia l’avvio di una operazione di cessione di azioni ordinarie della propria controllata FinecoBank  per un quantitativo fino al 10% dell’attuale capitale sociale.

L’Offerta attraverso una procedura di “accelerated bookbuilding è rivolta a determinate categorie di investitori istituzionali.
Il bookbuilding avrà inizio immediatamente; tuttavia UniCredit si riserva il diritto di chiudere l’Offerta e/o di variarne i termini in qualsiasi momento”. L’operazione comporterà, inoltre, un aumento del flottante di FinecoBank.

A seguito della chiusura dell’Offerta, UniCredit – che attualmente detiene circa il 65% di FinecoBank – continuerà in ogni caso a mantenere una partecipazione di maggioranza assoluta nella Società.

L’operazione rientra nel complessivo impegno del Gruppo a rafforzare e ottimizzare la propria posizione di capitale.

In tale contesto UniCredit ha sottoscritto un impegno a non disporre di ulteriori azioni di FinecoBank per un periodo di 90 giorni dalla data di regolamento dell’operazione. Durante questo periodo di lock-up , salve alcune eccezioni in linea con la prassi di mercato, UniCredit non potrà porre in essere nessuno atto di disposizione delle azioni di FinecoBank senza il previo consenso di UBS per conto dei Joint Bookrunners.

Per tale operazione, UniCredit si avvale di UBS e UniCredit Corporate & Investment Banking in qualità di Joint Bookrunners per l’Offerta.

Unicredit colloca il 10% del capitale di FinecoBank
Unicredit colloca il 10% del capitale di FinecoBank