Unicredit a nozze con Societe Generale?

(Teleborsa) – Una maxi fusione tra UniCredit e Societe Generale per creare un colosso bancario attivo in Europa.

Sarebbe questa l’ipotesi al vaglio dell’Amministratore Delegato di Unicredit, Jean-Pierre Mustier, già executive della big bank francese.

Secondo il Financial Times Mustier starebbe valutando il possibile merger da molti mesi e avrebbe già il placet parziale del top management di SocGen, che da diversi anni starebbe cullando l’idea di un matrimonio con la rivale italiana.

Le trattative sarebbero comunque ad uno stadio iniziale e le recenti turbolenze dei mercati dovute all’incognita politica in Italia avrebbero causato ritardi nella tabella di marcia, che indica un periodo di trattative approssimativo di circa 18 mesi.

Societe Generale avrebbe smentito le indiscrezioni mentre Unicredit ha preferito rispondere al quotidiano britannico con un “no comment”, ricordando che il “Transformation Plan 2019” non prevede fusioni e/o dismissioni ma solo cambiamenti “organici”.

Non è la prima volta che i due Istituti si trovano al centro di rumor relativi a operazioni di M&A (Mergers & Acquisitions, o M&A). Di recente si è parlato anche di una possibile integrazione tra Unicredit e Commerzbank.

A far tornare in auge le ipotesi di Risiko bancario è anche l’attuale fase storica di tassi di interessi bassi che sta erodendo i profitti delle banche.

Unicredit a nozze con Societe Generale?