UK, segnali d’indebolimento dal mercato del lavoro: crescono i sussidi

(Teleborsa) – Nuvole in vista nel mercato del lavoro inglese?

Nel mese di marzo il numero dei senza lavoro che hanno chiesto un sussidio di disoccupazione è salito in Gran Bretagna di 6.700 unità, dopo il calo rivisto di 9.300 unità del mese precedente. Si tratta del primo incremento da agosto 2015.
Su anno si è registrata una diminuzione di 71.500 unità.

Il dato pubblicato dall’Office for National Statistics (ONS) è peggiore delle attese degli analisti che stimavano un decremento di 11.300 unità.

Il tasso di disoccupazione, tuttavia, è rimasto fermo al 5,1% confermandosi al livello più basso dalla crisi del 2006. Centrate anche le stime di consensus.

Nei tre mesi a febbraio, il totale dei disoccupati è risultato essere pari a 1,7 mln di unità (+21 mila rispetto al trimestre precedente e -142 mila rispetto allo stesso trimestre del 2015).

Nello stesso periodo il numero degli occupati si è attestato a 31,41 mln di unità (+200 mila sul trimestre precedente e +360 mila rispetto all’anno precedente).

Infine, il tasso di crescita dei salari medi (esclusi i bonus) è cresciuto dell’1,8% dal 2,1% precedente e sotto le attese che erano per una crescita del tasso fino al 2,3%. Includendo i bonus si è registrato invece un incremento del 2,2%, come nel mese precedente ed in linea con il consensus.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

UK, segnali d’indebolimento dal mercato del lavoro: crescono i s...