UGL si unisce alla protesta: Piano Marshall per sostenere imprese e lavoro

(Teleborsa) –

“L’UGL è pronta a sostenere le agitazioni dei lavoratori per l’applicazione di ogni misura necessario per la tutela della salute nei luoghi di lavoro”. È il messaggio lanciato dall’UGL in occasione del suo 70esimo anniversario attraverso le parole del suo segretario generale Paolo Capone. “C’è una crisi sanitaria e una crisi economica senza precedenti. Chiediamo, quindi, al governo un intervento straordinario, ci vuole più coraggio di quello dimostrato finora. Bisogna avviare un ‘piano Marshall’ che sia in grado di aiutare le piccole e le grandi imprese, gli artigiani e i professionisti. Noi dobbiamo vincere questa sfida e lo dobbiamo fare presto”.

Dura, infatti, la posizione del sindacato nei confronti dell’operato dell’esecutivo: “il Governo sta affrontando queste urgenze con incertezza, confusione e misure insufficienti. In queste ore, infatti, il pressappochismo con cui si prendono le decisioni sta esponendo la salute dei lavoratori ai rischi per il contagio da Covid-19. Occorre, in effetti, maggiore chiarezza e serietà nell’elencazione delle attività da svolgere, aggiornate con DPCM annunciato nottetempo”.

Paolo Capone ha chiesto quindi che il Parlamento sia convocato in seduta permanente, maggiori contributi alle Partite Iva e ai professionisti e un accesso al credito facilitato per le PMI italiane, dando loro più liquidità per far fronte alle spese senza tagliare i posti di lavoro.

Per l’occasione presentato anche il nuovo logo, “una forma irregolare e liquida” che vuole richiamare “la fluidità del cambiamento” che come si spiega nella nota, “segna l’avvio di un nuovo percorso”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

UGL si unisce alla protesta: Piano Marshall per sostenere imprese e la...