UE, presentato nuovo standard europeo per i Green Bond

(Teleborsa) – La Commissione europea ha presentato un nuovo standard europeo per i Green Bond con l’obiettivo di favorire gli investimenti in progetti che aiuteranno l’Unione europea a raggiungere l’azzeramento delle emissioni nette di carbonio a metà secolo. Il nuovo regolamento, che potrà essere adottato su base volontaria, mira a creare un gold standard per le aziende e i governi che desiderano raccogliere fondi per progetti e programmi rispettosi dell’ambiente.

“In questo decennio, stimiamo che l’Europa avrà bisogno di circa 350 miliardi di euro di investimenti extra annuali per raggiungere il suo obiettivo di emissioni al 2030 nei sistemi energetici. Questo si aggiunge ai circa 130 miliardi di euro necessari per altri obiettivi ambientali – ha commentato Valdis Dombrovskis, vice-presidente della Commissione europea – Sappiamo da tempo che i soldi pubblici non saranno sufficienti. E dobbiamo fare affidamento sul settore privato. Ecco perché la finanza sostenibile è così importante: genera investimenti alla scala necessaria”.

Nel presentare il nuovo standard per i Green Bond, la Commissione europea ha sottolineato che il Vecchio Continente è già all’avanguardia sul tema rispetto al resto del mondo. “Siamo leader in questo settore. Circa la metà delle emissioni globali (di green bond, ndr) dello scorso anno ha avuto luogo nell’Unione europea e circa la metà delle obbligazioni green è denominata in euro, il che la rende la valuta più popolare per le obbligazioni verdi – ha spiegato Mairead McGuinness, Commissaria europea per i servizi finanziari – Ma crediamo di poter fare di più per sostenere le obbligazioni green, che rappresentano solo dal 2 al 4% del mercato obbligazionario complessivo. Quindi, la possibilità di espandere questo campo è significativa. E l’European Green Bond Standard stabilirà un gold standard nel mercato delle obbligazioni verdi”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

UE, presentato nuovo standard europeo per i Green Bond