UE, Capone: “Sul Mes dibattito surreale, serve intervento Bce”

(Teleborsa) – “Un dibattito surreale quello in corso nell’Ue. Mi auguro che il Governo non abbia barattato i 7 miliardi di euro in deficit in cambio della ratifica del Mes”. Queste le parole del segretario generale dell’Ugl, Paolo Capone che si scaglia contro le istituzioni europee.

In un momento “drammatico” in cui i cittadini stanno sperimentando l’emergenza Coronavirus – secondo Capone – le istituzioni europee “sembrano avere individuato la vera priorità: l’approvazione del meccanismo europeo di stabilità (Mes). L’ennesima riforma all’insegna dell’austerity, che se approvata metterebbe l’intera economia del nostro Paese sotto la spada di Damocle di Bruxelles”.

Da qui l’appello del Segretario generale dell’Ugl che invita l’esecutivo a pretendere “lo stralcio di una riforma che minaccia direttamente i risparmiatori italiani. Serve – aggiunge Capone – un intervento immediato e concreto della Bce attraverso un‘immissione di liquidità nell’economia reale senza precedenti, a sostegno dei lavoratori e delle imprese colpiti dall’emergenza del virus Covid-19″. Per il Segretario è necessario, inoltre, “tutelare le nostre aziende da eventuali speculazioni straniere, evitando inoltre operazioni di naked short selling, ovvero di vendite allo scoperto che possono danneggiare i piccoli investitori”.

“Dobbiamo essere tutti coesi per superare questo momento di crisi, occorre stanziare subito risorse e fondi straordinari a supporto di tutti i lavoratori impegnati in prima linea a fronteggiare l’emergenza Coronavirus: dai medici agli operatori sanitari, ai membri di tutte le forze dell’ordine. Perciò – ha concluso Capone – chiediamo solidarietà alla Bce e alle istituzioni europee, affinché si impegnino a sostenere l’Italia in questo momento di particolare difficoltà”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

UE, Capone: “Sul Mes dibattito surreale, serve intervento Bce&#8...