UE, a ottobre emissione di 250 miliardi di euro di obbligazioni verdi

(Teleborsa) – La Commissione europea procederà nel mese di ottobre alla prima emissione di obbligazioni verdi – per un valore fino a 250 miliardi di euro – all’interno del NextGenerationEU (il 30% del totale). L’esecutivo UE ha adottato oggi un quadro per le obbligazioni verdi sottoposto a valutazione indipendente, con l’obiettivo di fornire a chi investe in tali obbligazioni “la certezza che i fondi mobilitati saranno destinati a progetti verdi e che la Commissione riferirà in merito al loro impatto ambientale”. La Commissione utilizzerà i dati forniti dagli Stati membri sulla spesa per i progetti verdi e un revisore esterno indipendente verificherà i dati relativi all’assegnazione.

“L’intenzione dell’UE di emettere fino a 250 miliardi di euro di obbligazioni verdi da qui alla fine del 2026 ci farà diventare il più grande emittente di obbligazioni verdi al mondo – ha commentato Johannes Hahn, Commissario per il Bilancio e l’amministrazione – Questo è anche un segno del nostro impegno a favore della sostenibilità e pone la finanza sostenibile al centro dello sforzo di ripresa dell’UE”.

La Commissione ha anche riesaminato il suo piano per il finanziamento della ripresa nel 2021 e ha confermato l’intenzione di emettere quest’anno obbligazioni a lungo termine per un totale di circa 80 miliardi di euro, da integrare con decine di miliardi di euro di buoni dell’UE a breve termine. I buoni dell’UE verranno emessi esclusivamente mediante aste, che dovrebbero iniziare il 15 settembre. Ne saranno organizzate in linea di massima due al mese per i buoni dell’UE, il primo e il terzo mercoledì. In base al calendario delle emissioni pubblicato oggi, la Commissione organizzerà inoltre di norma un’asta e un’emissione sindacata al mese per le obbligazioni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

UE, a ottobre emissione di 250 miliardi di euro di obbligazioni verdi