Ucraina, Putin apre a cooperazione su export grano

(Teleborsa) – La Russia è pronta a cooperare per l’esportazione del grano ucraino, ma vuole che siano tolte tutte le restrizioni alle esportazioni del grano russo. “Non tutte le questioni sull’esportazione del grano ucraino dai porti del Mar Nero sono state ancora risolte, ma il fatto che ci sia movimento è già positivo”, ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin secondo quanto riporta l’agenzia di stampa russa Tass. Il leader russo ha ringraziato il presidente turco Erdogan per i suoi sforzi “di mediazione nel fornire una piattaforma per i negoziati sulla questione alimentare e l’export di grano attraverso il Mar Nero”. Con la tua mediazione, siamo andati avanti. È vero, non tutti i problemi sono stati ancora risolti, ma il fatto che ci sia movimento è già positivo”, ha aggiunto Putin.

Si è infatti tenuto a Teheran l’incontro fra i presidenti di Russia e Turchia, il primo faccia a faccia tra i due presidenti da quando la Russia ha invaso l’Ucraina. “Stiamo rafforzando la nostra cooperazione su questioni di sicurezza internazionale. Stiamo dando un contributo significativo alla soluzione della crisi iraniana“, ha sottolineato Putin citato dall’agenzia Ria Novosti. “L’approccio di Mosca nei confronti della mediazione della Turchia sui corridoi nel Mar Nero per esportare il grano da porti ucraini è positivo”, ha detto Erdogan.

Putin ha poi assicurato che Gazprom continuerà a rispettare i suoi impegni relativi all’esportazione di gas ha detto il presidente russo che ha ricordato che oltre alla Turchia stanno cercando di mediare per trovare una soluzione in Ucraina anche l’Arabia Saudita, gli Emirati arabi uniti e “altri Paesi”. Putin si è detto “grato” per questi sforzi.