UBI, trattative Intesa-BPER su revisione accordo cessione filiali

(Teleborsa) – Tornano in auge le trattative fra Intesa Sanpaolo e BPER per trovare la quadra sulle filiali UBI da cedere per soddisfare i rilievi del’antitrust all’OPS lanciata da Ca’ de Sass sulla banca guidata da Victor Massiah. La soluzione dovrà essere trovata inderogabilmente entro il 15 giugno, data in cui bisognerà presentare documenti e memorie all’Authority per la concorrenza.

Il CdA di BPER si è riunito oggi, assistito da Bofa Merrill Lynch, per esaminare il dossier e deliberare successivamente una modifica all’accordo con Intesa Sanpaolo, che a sua volta è assistita da Mediobanca.

Le due banche avevano inizialmente stipulato un abcordo per la cessione di 400-500 filiali, ma l’Antitrust ha questo delle modifiche quali-quantitative all’intesa, per evitare una eccessiva concentrazione in alcune realtà locali, in particolare Marche, Abruzzo, Molise e Calabria. Il nuovo accordo dovrebbe anche essere esteso, comprendendo altre 100 di filiali (circa il 15% di masse in più).

Bper e Intesa sono convinte che questo nuovo accordo supererà i rilievi, anche perché per la delibera della cessione di filiali basterà avere il controllo dle CdA, garantito dal 50% più una azione cui è condizionata l’OPS stessa.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

UBI, trattative Intesa-BPER su revisione accordo cessione filiali