UBI emette social bond per LudoBiblio Ospedale Pediatrico Meyer

(Teleborsa) – UBI Banca emette un nuovo prestito obbligazionario solidale (Social Bond) “UBI Comunità per la Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Anna Meyer Onlus” per un ammontare complessivo di 20 milioni di euro, i cui proventi saranno devoluti, a titolo di liberalità, a favore del Progetto “LudoBiblio dell’Ospedale Pediatrico Meyer”.

La LudoBiblio è uno spazio all’interno dell’Ospedale Meyer aperto tutti i giorni, un luogo in cui i piccoli pazienti e le loro famiglie possono trovare risposta al bisogno di socialità, favorendo le condizioni per un approccio più efficace e sereno alla malattia.

Attività e obiettivi del Progetto
L’esperienza dell’ospedalizzazione rappresenta un momento di difficoltà e, soprattutto nei bambini e negli adolescenti, un venir meno di riferimenti importanti per la crescita. Presupposto del Progetto è che l’assistenza ospedaliera non si limiti alla cura medica, ma sappia anche fornire opportunità di crescita delle componenti fisiche, psichiche, sociali, culturali e relazionali, attraverso spazi creativi e d’incontro in cui imparare cose nuove, esprimere paure, speranze, fantasie ed emozioni.

L’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze rappresenta un’eccellenza sanitaria e la Fondazione lo sostiene con azioni ad alto “valore aggiunto” che lo qualificano maggiormente anche sotto il profilo dell’accoglienza, rendendolo sempre più apprezzato e caro all’opinione pubblica.

Fino a 100mila euro di contributo mediante erogazione liberale
Il contributo complessivamente devoluto da UBI Banca alla Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Anna Meyer Onlus a titolo di liberalità, per sostenere il Progetto “LudoBiblio dell’Ospedale Pediatrico Meyer”, può arrivare fino a 100.000 euro in caso di sottoscrizione dell’intero ammontare nominale delle obbligazioni oggetto dell’offerta. Le obbligazioni, emesse da UBI Banca, hanno un taglio minimo di sottoscrizione pari a 1.000 euro, durata 3 anni, cedola semestrale, tasso annuo lordo pari a 0,75% (0,555% netto annuo). Possono essere sottoscritte dal 03/01/2020 al 07/02/2020, salvo chiusura anticipata dell’offerta.

“I Social bond, come dimostra anche questa emissione, offrono ai risparmiatori privati l’opportunità di orientare i propri investimenti nei confronti di iniziative di riconosciuto valore per le comunità, coniugando al tempo stesso legittimi obiettivi economici individuali” – ha dichiarato Riccardo Tramezzani, Responsabile UBI Comunità di UBI Banca –. “Sono infatti strumenti di mercato, pensati per supportare progettualità sostenibili condivise tra pubblico, privato e privato sociale. In questo caso consentono ai sottoscrittori di contribuire a un progetto di grande utilità che, favorendo le condizioni per un approccio più efficace e sereno alla malattia, è di aiuto sia ai piccoli degenti nel periodo complesso del ricovero, sia alle loro famiglie”.

Grazie al rinnovo di questa scelta solidale sarà possibile dare sostegno a un progetto di primaria importanza per l’accoglienza dei nostri piccoli pazienti”, ha affermato Gianpaolo Donzelli, Presidente Fondazione Meyer.

Lo SROI come strumento di misurazione del valore sociale
In riferimento al Progetto, viene calcolato il valore del beneficio sociale per i destinatari e la collettività collegato al Social Bond, come già avvenuto in occasione di contributi legati a precedenti collocamenti. Il metodo scelto per tale quantificazione è il social return on investment – SROI. Lo SROI è il mezzo per quantificare, in termini economici, il valore sociale o ambientale generato da un Progetto, un’iniziativa, un’organizzazione sociale.

La Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Anna Meyer Onlus ha calcolato i benefici sociali ed economici derivanti dallo sviluppo del Progetto, stimati in 1,55 euro ex-ante per ogni euro investito. Tra i principali: sviluppare ulteriori sinergie tra operatori sanitari e psicologi interni utili a risparmiare risorse da parte sia dell’ospedale sia delle famiglie, in relazione all’eventuale ricorso a professionisti esterni con competenze psicologiche; inoltre, grazie ai momenti di gioco e distrazione dalla malattia consentiti dalla presenza della LudoBiblio, i piccoli pazienti lungodegenti beneficiano di maggiore benessere psicologico sia durante il ricovero sia nel periodo successivo al ricovero.

(Foto: © Cineberg Ug | Dreamstime.com)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

UBI emette social bond per LudoBiblio Ospedale Pediatrico Meyer