UBI Banca precisa su NPL: non ci sono ulteriori elementi di novità

(Teleborsa) – UBI Banca conferma la propria strategia che “prevede la massima priorità alla gestione interna del recupero dei crediti e la cessione di NPL come componente residua”. A tal proposito informa di non avere alcun “elemento di novità” sul fronte del piano di smaltimento degli NPL. 

Lo precisa la banca guidata da Victor Massiah, in una nota, facendo riferimento a notizie di stampa. “La fonte dell’informazione riportata – spiega – è un supplemento al prospetto di emissione di obbligazioni bancarie retail, pubblicato da UBI stessa sul proprio sito, nel quale si informa che la banca avrebbe aggiornato il Piano NPL entro il 30 marzo 2018; l’informazione non comporta alcun elemento di novità, in quanto la previsione di regolari aggiornamenti sul Piano NPL, concerne tutte le banche e, non è quindi specifica per UBI, ed è contenuta nella nota Guidance to banks on non-performing loans pubblicata dalla BCE nel Marzo 2017 pagina 17 paragrafo 2.6, al link https://www.bankingsupervision.europa.eu/ecb/pub/pdf/guidance_on_n pl.en.pdf”.

UBI – continua la nota – conferma quindi la propria strategia “che prevede la massima priorità alla gestione interna del recupero dei crediti e la cessione di NPL come componente residua. La strategia adottata ha consentito di superare gli obiettivi di riduzione previsti per il 2017 nel piano industriale (inclusivo delle 3 Banche acquisite) presentato ai mercati nel maggio 2017”.

“Non ci sono ulteriori elementi di novità”, conclude la banca.

UBI Banca precisa su NPL: non ci sono ulteriori elementi di novit...