UBI Banca, Massiah: “Con cessione portafoglio mutui atteso NPE ratio all’8%”

(Teleborsa) – UBI Banca ha chiuso i primi 9 mesi con un utile contabile di 191,1 milioni di euro, sostanzialmente allineato al 2018. Il 3° trimestre ha evidenziato utile netto di 60,1 milioni, grazie al buon controllo dei costi ed all’aumento del margine di intermediazione a 860,4 milioni (+5,9%). La pressione dei tassi negativi sul margine d’interesse (-5,7%) è stata compensata dal buon andamento delle commissioni (+5,8%). A fine settembre, il CET 1 è passato da 11,43% a 12,09% quindi con un’importante crescita nell’ambito dei dodici mesi.

Il numero uno della banca, Victor Massiah, si è detto “ottimista” sulle prospettive di recupero delle voci di ricavo, ma ha affermato che “la componente più importante di ritorno alla redditività sarà una riduzione del costo del credito” rispetto alla quale la banca si trova su una dinamica “più accelerata di quanto aveva promesso e previsto”.

Rispetto all’annuncio della cessione di un portafoglio di mutui residenziali per un valore di 800 milioni di di euro, mediante ricorso alla Gacs (garanzia statale), il Consigliere delegato della banca ha affermato di essere “ottimista di poterla realizzare a cavallo della fine dell’anno”.

Questa operazione fa prospettare al management della banca un livello di NPE gross ratio attorno all’8% già alla fine del 2019, con la realizzazione di un ampio vantaggio rispetto al target del piano industriale che prevedeva un 10% circa.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

UBI Banca, Massiah: “Con cessione portafoglio mutui atteso NPE r...