UBI Banca fissa le condizioni dell’aumento capitale

(Teleborsa) – UBI Banca annuncia che il Consiglio di gestione ha approvato le condizioni dell’aumento di capitale da 400 milioni, dopo l’autorizzazione del Consiglio di sorveglianza approvata martedì 6 giugno.

Le nuove azioni saranno offerte in opzione agli azionisti nel rapporto di 6 nuove azioni per ogni 35 azioni possedute, al prezzo di sottoscrizione di 2,395 euro ciascuna. Il prezzo di sottoscrizione delle nuove azioni ordinarie oggetto dell’Offerta in Opzione incorpora uno sconto del 26,1% circa rispetto al prezzo teorico ex diritto (Theoretical Ex Right Price o TERP) delle azioni ordinarie UBI Banca.

Definita anche l’agenda dell’aumento di capitale, che prenderà il via il 12 giugno per concludersi il 27 giugno 2017 (i diritti saranno negoziabili in Borsa sino al 21 giugno). 

E’ stato infine sottoscritto il contratto di garanzia (underwriting agreement) con Credit Suisse, che agirà in qualità di sole global coordinator e bookrunner e che si è impegnata a sottoscrivere le nuove azioni eventualmente rimaste inoptate al termine dell’asta dei diritti inoptati, che si terrà successivamente al periodo di sottoscrizione.

UBI Banca fissa le condizioni dell’aumento capitale