UBI Banca: cessione sofferenze con GACS

(Teleborsa) – UBI Banca ha perfezionato la cessione al veicolo di cartolarizzazione indipendente Iseo SPV un portafoglio di crediti in sofferenza rappresentativi essenzialmente da mutui residenziali di piccolo taglio e da posizioni unsecured ad essi collegate, il cui valore nominale lordo (gross book value) al 31 marzo 2019 ammontava 857,6 milioni di euro.

La società vaicolo Iseo SPV ha proceduto all’emissione di: titoli senior investment grade (335 milioni corrispondenti a oltre il 39% del GBV); titoli mezzanine (25 milioni privi di rating); e titoli junior (13,5 milioni privi di rating.

I titoli senior saranno mantenuti nel portafoglio di UBI Banca con un coupon 6M Euribor + 0,5%. Per questi titoli verrà effettuata la richiesta di rilascio della GACS.

UBI ha ricevuto e accettato un’offerta binding di acquisto per il 95% dei titoli mezzanine e junior da parte di un primario investitore istituzionale estero. Questa operazione e` attesa perfezionarsi il 18 dicembre 2019 e comporterà una perdita al netto delle imposte di €20,8 milioni (€ 29,7 al lordo delle imposte), contabilizzata nel bilancio al 31 dicembre 2019.

Il deconsolidamento delle sofferenze e` atteso nei risultati finanziari del quarto trimestre del 2019. Per effetto di ciò il ratio di crediti deteriorati lordi/totale crediti lordi e` atteso scendere, pro-forma sui dati a settembre 2019, dal 9,34% a circa l’8,5%, e il Texas ratio dal 66% al 61%.

A livello di capitale, l’operazione avrà un impatto positivo sul Fully Loaded CET1 ratio con un beneficio stimato di circa +10bps.

(Foto: © Cineberg Ug | Dreamstime.com)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

UBI Banca: cessione sofferenze con GACS