UBI, andamento positivo dei risultati economici nel 2017

(Teleborsa) – Utile in crescita per il Gruppo UBI Banca nel 2017. Il risultato netto del Gruppo allargato è positivo per 690,6 milioni di euro (rispetto a una perdita di 830,2 milioni per UBI stand alone nel 2016), mentre quello al netto delle componenti non ricorrenti risulta essere pari a a 188,7 milioni di euro (rispetto a una perdita di 474,4 milioni per UBI stand alone nel 2016). I risultati consolidati del Gruppo UBI per l’esercizio 2017 includono, a partire dal 1 aprile 2017,quindi per tre trimestri, le 3 Banche recentemente acquisite.

Guardando gli indici di solidità patrimoniale, si osserva che il CET1 consolidato si è portato all’11,43% fully loaded (era 11,54% al 30 settembre 2017), incluso l’aggiornamento delle serie storiche (-27 bps) e due cartolarizzazioni sintetiche di crediti performing (+23 bps), come previsto da Piano Industriale.

Nel 2017, le rettifiche di valore nette per deterioramento crediti si sono attestate a 728,3 milioni o 79 punti base del totale crediti netti.

A fine dicembre 2017, lo stock di crediti deteriorati lordi, pari a 12.652 milioni, si è ridotto (-1,6% rispetto a settembre 2017) e rappresenta il 13% del totale crediti lordi.

E’ stata deliberata la vendita nel corso dei prossimi 3 anni di un pacchetto significativo di crediti deteriorati al fine di accelerare il raggiungimento di un ratio di crediti deteriorati lordi inferiore al 10% a cavallo tra il 2019 e il 2020, in funzione delle condizioni di mercato.

UBI, andamento positivo dei risultati economici nel 2017