Uber accelera verso la Borsa

(Teleborsa) – Uber, uno dei pilastri dell’economia della condivisione, l’app che mette in contatto viaggiatori e autisti, ha presentato riservatamente in settimana documentazione per una quotazione in Borsa (Ipo), per non lasciare campo alla sua più piccola concorrente (Lyft) che si quoterà tra marzo e aprile del prossimo anno.

UBER ACCELERA – A scriverlo è il Wall Street Journal che parla anche di una mossa “confidenziale” e a sorpresa. Lo sbarco a Wall Street di Uber infatti era previsto per la seconda metà del 2019, mentre ora viene anticipato addirittura al primo trimestre. L’istanza è stata depositata all’equivalente della Consob italiana.

Lyft mira a debuttare a marzo o aprile, Uber appunto nel primo trimestre 2019. La più recente valutazione privata di Uber è di 76 mld di dollari. Ma alcuni consulente bancari parlano di 120mld di dollari. Entrambe le operazioni potrebbero essere le più grandi tra quelle attese nel 2019.

Uber accelera verso la Borsa