Twitter, la Russia rallenta l’accesso alla piattaforma social per non aver “bannato” alcuni post

(Teleborsa) – L’autorità di Stato russa delle telecomunicazioni ha annunciato di essere pronta a rallentare i collegamenti alla piattaforma Twitter per non aver cancellato alcune informazioni che erano state “bannate” dalle stesse autorità.

La Roskomnadzor, il Servizio federale per la supervisione nella sfera della connessione e comunicazione di massa di Mosca, ha inoltre minacciato il social network di bloccare totalmente l’accesso qualora non venissero cancellati i circa 3mila post incriminati. “Il rallentamento verrà applicato al 100% dei dispositivi mobili e al 50% dei dispositivi non mobili”, si legge in una nota dell’autorità russa. “Se (Twitter) continua a ignorare i requisiti della legge, le misure di esecuzione continueranno in linea con i regolamenti di risposta (fino al blocco)”, ha aggiunto.

Twitter e gli altri social network statunitense sono utilizzati in Russia anche dagli avversari del regime e in particolare dai sostenitori del dissidente Alexei Navalny, incarcerato lo scorso mese per aver promosso proteste in tutta la nazione. La decisione della Roskomnadzor rientra però in un quadro più ampio che vede la Russia impegnata a limitare l’influenza delle piattaforme social nel Paese: il Parlamento a dicembre ha deciso di inasprire multe e provvedimenti contro le piattaforme che “discriminano” i media russi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Twitter, la Russia rallenta l’accesso alla piattaforma social pe...