Twitter dice addio ai 140 caratteri (o quasi…)

(Teleborsa) – Rivoluzione storica per Twitter, che ha formalizzato oggi l’abbandono dei 140 caratteri, come preannunciato qualche tempo fa con il progetto Beyond 140 (Oltre 140).

Il sito di microblogging, noto per la brevità dei suoi messaggi (appunto 140 caratteri al massimo), sta tentando così di reagire alla crisi degli ultimi anni ed all’incapacità di attirare nuovi utenti, di fronte ad una concorrenza sempre più agguerrita. Gli ultimi risultati trimestrali del gruppo social sono stati molto deludenti, nonostante la riduzione della perdita.

In realtà, non viene completamente abbandonato il tetto dei 140 caratteri, ma con un escamotage viene di fatto estesa la lunghezza dei messaggi. 

Sono state dettate infatti  una serie di nuove regole, per rendere più estese, veloci e fluide le risposte: gli attachment di foto e video non saranno più inclusi nei 140 caratteri, così come il nome utente (@nome), ma sarà anche possibile linkare e ritwittare i propri tweet ed inserire dei commenti. 

Un tentativo di porre rimedio al predominio dei concorrenti, come Facebook, che ha recentemente lanciato il suo servizio streaming di video.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Twitter dice addio ai 140 caratteri (o quasi…)