TV, l’Authority riammette l’Auditel ma con maggiori controlli

L’Authority per la vigilanza su TV e media ha ripreso in mano il dossier Auditel, dopo l’incidente verificatosi nelle settimane scorse, che ha causato una fortuita violazione della  riservatezza di parte significativa del panel su cui si fonda la rilevazione dei dati di ascolto.

La Commissione preposta dell’Agcom, infatti, ha dato il via libera alla ripresa dell’attività di monitoraggio, già decisa dal CdA di Auditel, ed al ripristino della situazione di normalità, sebbene con opportune cautele e adeguate misure di controllo.

L’Agcom, infatti, “ha valutato positivamente la tempestività e la serietà con cui Auditel ha reagito alla notizia degli effetti provocati dall’incidente incorso. Ha apprezzato, in particolare, dapprima la decisione di  autosospendere l’attività di pubblicazione dei dati per il tempo necessario a studiare modalità e tempi di risoluzione del problema; quindi, le misure che sono state adottate allo scopo di pervenire entro il mese di luglio 2016 all’integrale sostituzione delle famiglie del  campione e, nel frattempo, le soluzioni intese ad assicurare, attraverso procedure aggiuntive di monitoraggio e verifica dei dati ex post, il tempestivo riscontro di eventuali anomalie nel periodo transitorio”. 

Alla luce di questi impegni, la Commissione servizi e prodotti si è espressa a favore della ripresa dell’attività di Auditel, con gli opportuni controlli, ed ha integrato le misure già individuate dal Consiglio di amministrazione di Auditel, che prevedono tra l’altro una costante reportistica all’Authority sull’evoluzione delle attività e sugli esiti dei controlli effettuati, con decisioni improntate a garantire il massimo della trasparenza nel periodo transitorio.

TV, l’Authority riammette l’Auditel ma con maggiori controlli
TV, l’Authority riammette l’Auditel ma con maggiori c...