Tutti positivi i mercati del Vecchio Continente

(Teleborsa) – Bilancio positivo a fine seduta per i mercati finanziari del Vecchio Continente. Gli acquisti diffusi interessano anche la piazza di Milano che archivia l’ultima sessione della settimana sulla stessa onda rialzista degli altri listini di Eurolandia. Gli investitori plaudono alle posizioni prese dall’Unione europea sulle campagne vaccinali e dall’amministrazione Biden.

Sul mercato valutario, lieve aumento per l’Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,22%. Seduta in lieve rialzo per l’oro, che avanza a 1.732,5 dollari l’oncia. Giornata di forti guadagni per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in rialzo del 4,20%.

Invariato lo spread, che si posiziona a +96 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta allo 0,61%.

Nello scenario borsistico europeo buoni spunti su Francoforte, che mostra un ampio vantaggio dello 0,87%, ben impostata Londra, che mostra un incremento dello 0,99%. Piccoli passi in avanti per Parigi, che segna un incremento marginale dello 0,61%. Giornata di guadagni per la Borsa di Milano, con il FTSE MIB, che mostra una plusvalenza dello 0,72%, proseguendo la serie di tre rialzi consecutivi, iniziata mercoledì scorso; sulla stessa linea, piccolo scatto in avanti per il FTSE Italia All-Share, che arriva a 26.553 punti.

Utility (+2,43%), media (+1,95%) e tecnologia (+1,37%) in buona luce sul listino milanese.

Tra i peggiori della lista del listino azionario italiano, in maggior calo i comparti telecomunicazioni (-4,77%), bancario (-2,02%) e servizi finanziari (-2,02%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Tenaris (+3,64%), Telecom Italia (+3,48%), STMicroelectronics (+2,57%) e Ferrari (+2,15%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su DiaSorin, che ottiene -2,32%.

Si muove sotto la parità Pirelli, evidenziando un decremento dello 0,76%.

Contrazione moderata per Inwit, che soffre un calo dello 0,59%.

Sottotono Moncler che mostra una limatura dello 0,58%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, FILA (+4,61%), Webuild (+4,35%), Autogrill (+3,93%) e Astaldi (+2,79%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Mediaset, che continua la seduta con -2,15%.

Seduta negativa per Piaggio, che mostra una perdita dell’1,35%.

Sotto pressione Zignago Vetro, che accusa un calo dell’1,27%.

Scivola Cattolica Assicurazioni, con un netto svantaggio dell’1,23%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tutti positivi i mercati del Vecchio Continente