Turismo, Osservatorio Compass: “Viaggi al primo posto tra i progetti 2020”

(Teleborsa) – I viaggi sono in cima alla classifica dei desideri per questo 2020, superando l’acquisto dell’auto o della casa. Il 75% degli italiani ha in programma di partire nell’anno in corso, con un budget medio di spesa per il viaggio principale di circa 1.600 euro (per il 2% supererà i 5mila). L’obiettivo principale è fare nuove esperienze (86%) e tanto relax (61%). È quanto emerge dall‘Osservatorio Compass, società di credito al consumo del Gruppo Mediobanca, che ha realizzato un focus sulle abitudini degli italiani in tema di viaggi e vacanze per il 2020.

Se i mesi primaverili ed estivi sono i preferiti, gli italiani – secondo il Rapporto – si confermano ancora una volta tradizionalisti, con il 38% che concentra le proprie vacanze equamente tra luglio e agosto. Solo il 4% preferisce sfruttare il mese di Natale per organizzare il viaggio più importante dell’anno. Per la maggior parte la vacanza durerà una settimana (44%) o al massimo due (26%), mentre per quasi due su dieci sarà di pochi giorni.

L’Italia è la meta preferita con sei italiani su dieci che rimarranno all’interno dei confini nazionali. Oltre un quarto (26%), invece, sta valutando di spostarsi in un Paese europeo, con la Spagna al primo posto seguita da Grecia, Francia e Gran Bretagna. C’è anche il 14% che si sta orientando su mete lontane, come gli Stati Uniti. Che sia Italia o estero, nella scelta vincono le mete marine (42%) o le località d’arte (31%), preferite rispetto alla montagna (11%) o alla crociera (8%). Tra le attività da fare durante il viaggio le preferite sono visitare musei, monumenti o mostre (45%) o rilassarsi al mare (40%).

La maggior parte partirà con il proprio partner (56%) o con la famiglia (31%), ma c’è anche chi preferisce viaggiare con amici (14%) o da solo (10%). Su quest’ultimo aspetto, il 26% degli intervistati è dell’idea che partire da soli sia il viaggio migliore.

Per prenotare ci si affida prevalentemente ai portali specializzati (41%), mentre quasi due su dieci si rivolgono direttamente alle strutture ricettive. Solo il 4% viaggia “all’avventura” non prenotando in anticipo. Tra i mezzi di trasporto risultano a pari merito l’aereo (47%) e l’auto (46%).

“Le famiglie italiane non smettono di essere ottimiste e continuano a fare progetti per il futuro come programmare un viaggio, acquistare un’auto o sposarsi – ha commentato Luigi Pace, Direttore Centrale Marketing e Innovation di Compass –. Per questo è importante che il settore del credito al consumo supporti costantemente le famiglie affinché riescano a realizzare i loro desideri, mettendo a disposizione strumenti e risorse in modo semplice e veloce”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Turismo, Osservatorio Compass: “Viaggi al primo posto tra i prog...